Banner
Una vita per la musica
“The Silence of Rhythm” è il primo album registrato live in studio nel 1993 da P. Leogrande (batteria, percussioni, gongs) insieme a M. Noichl (arpa). Lo stile è World Jazz Music con approcci sudamericani, ma i musicisti cercano sempre di tirar fuori la parte spirituale di esso. Uno dei titoli di questo album “El dorado” non allude soltanto a quello esteriore materiale, ma quello interiore, spirituale.
Silence of Rythm

Tutte le musiche di M. Noichl e P. Leogrande.
1. Sonnengesang (Il canto del sole)
2. Hymne an den Mond (Inno alla luna)
3. Lied für Mutter Erde (Canzone per Madre Terra)
L’album è ideato come un pezzo unico, ed è consigliabile ascoltarlo almeno la prima volta per intero; è stato tuttavia suddiviso in pezzi per poter riascoltare pezzi particolarmente graditi:

1. Moon Tubular Bell
2. Waterbells
3. Whales
4, Mystic
5. Moon Fujara Flute
6. Moon Rythm
7. Moonspheres
1. Jesus h’zanat j’fetu
2. Lomi bethelihem adi
3. L’ bei hagos meli’u
4./5. I’ zgio maharenna christos
6. Men immo allo
7. Adeje
8. H’ zan tewelidu
1. Peace for all Creation
2. Kampa Song
3. Soke I
4. Whisper Prayer
5. Wheel of Life
6. Tara
7. Soke II
8. Prayer for the Dalai Lama
9. Djogba
10. Molom
11. Free Tibet
12. Shaegye Rap
1. Aus dem Nichts
2. Sterbetanz
3. Lied der Mutter
4. Deep in my body
5. Tanz der Verwandlung
6. Todesmeditation
7. Die Kraft
8. Tango
9. Impro. Schlagzeug - Stimme
10. Impro. Klarinette - Stimme
11. Bonewoman’s lied
12. Impro. Piano
13. Herzmantra
14. Trancemusik
15. Give in
16. Trommel
17. Freudentanz
1. Talking drum
2. Seven in heart
3. El dorado
4. Anna
5. Die Reise zum Zauberberg
6. Regenlied
7. Lifeline
8. The Silence of Rhythm
9. Trockenes Land
“PlanetentöneN” è il sesto CD, registrato nel 2007/2008 da Pasquale Leogrande (percussioni, Hang, Sandawa e Sonora), Markus Noichl (arpe, flauti, percussioni), Anja Seemiller (voce) e Rainer Kloos (Didgeridoo).
La produzione e le percussioni d’accompagnamento sono di Jörg Holik.
Gli strumenti sono accordati sulle frequenze della luna della terra e del sole: gli archetipi di questi astri catturati sotto forma di suono. Accordati sulle loro frequenze (elaborate dalle orbite che compiono nello spazio), l’arpa, l’antica arpa irlandese dalle corde di bronzo, così come flauti, Didgeridoo, Hang, tamburi e molti altri strumenti rapiscono l’ascoltatore, trasportandolo in un mondo fiabesco.
Un avventura musicale, che rende le qualità del sole (attiva), della luna (armonizza) e della terra (stabilizza) utilizzabili anche nel quotidiano.
Planetentoenen

Musiche di M. Noichl, P.Leogrande.
“Moonspheres, acqua” è il quinto album, il primo da solista, registrato nel 2005 con l’aiuto del figlio David Leogrande, frutto di venti anni di ricerche e tre anni di registrazione, necessari per trasformare la scienza teorica delle vibrazioni cosmiche sonore in suoni udibili, in musica. Ispirato dal suono che sente da vent’anni nelle sue meditazioni (il Surat Shabd Yoga), propone in questo album, dallo stile mistico - meditativo, il suono del pianeta luna, su cui sono accordati tutti gli strumenti (scelti o costruiti appositamente per questo tipo di musica), mescolati al dolce suono dell’acqua in tutte le sue forme.
Moonspheres

Tutte le composizioni di P.Leogrande.
“African Gospel” è il quarto album registrato nel 2005 con M. Noichl e la cantante eritrea Rita Gabir, che, accompagnata da arpa, contrabbasso, sassofono, percussioni, tabla e molti altri strumenti, canta canti religiosi tradizionali del suo paese. Lo stile non è quello comunemente inteso come “gospel”, ma come dice il titolo sono gospel africani, pieni di ritmo ed energia, mescolati ad un calore umano e una profonda devozione religiosa.
African Gospel

Testi di R. Gabir, Musiche di M. Noichl, P.Leogrande e J. Holig.
“Sounds Of Tibet” è il terzo album registrato nel 2004, con Bagro, M. Noichl e P. Leogrande.
I pezzi sono tutti canti e preghiere tibetane, accompagnati da arpa e percussioni.
Molti brani sono autentiche preghiere dei monaci buddisti, altri sono canti tradizionali dei pastori dell’Himalaia. Particolari sono gli ultimi due pezzi, nati dall’idea di Bagro di fondere il rap moderno con antiche preghiere.
Bagdro

Testi di Bagdro, Musiche di M. Noichl e P. Leogrande.
“Bonewoman” è il secondo album registrato nel 1999 con Fanya de Stella (piano), P. Leogrande (batteria, percussioni, gongs) e il gruppo International Music Ensamble (contrabbasso, sassofoni, clarinetto, canto). Nato dal progetto teatrale omonimo, lo stile va dalla jazz - ballade, passando per il jazz - rock, il tango, lo sciamano al klezmer. Questo album tocca quasi tutti gli stili musicali.
Bonewoman

Tutte le musiche di Fanya de Stella.
Sonora ProjektCollaborazioniConcertiDiscografiaFotogalleryBiografiaContatti
Musik Rimmel Logo Soprano